close

Devo ringraziare la mia amica Alessia Lo Re per questi scatti e per l’ispirazione. Per aver deciso di rubare dieci minuti del mio tempo e di avermi spinta su per le scale mobili fino all’ultimo piano del centro commerciale Printemps (Paris Haussmann Store) dal quale si gode di una vista panoramica mozzafiato di tutta Parigi. Dieci minuti spesi bene, dieci minuti che hanno ispirato gli scatti che seguono. Grazie Alessia. Le sono grata per questo e anche del fatto che ha una mamma pazzesca. E che per un pomeriggio me l’ha prestata. Perché stavo dimenticando cosa significhi avere una mamma. Le mamme ti ricordano che devi sorridere di più, ti chiedono sempre se mangi abbastanza, mettono la tua salute e la tua felicità davanti a qualsiasi cosa e sanno farti ridere anche quando ti pizzica un po’ il naso perché la mamma in questione non è proprio la tua. La mia non c’è più, però la sento vicina. Sopratutto in questa atmosfera parigina. Una città che mia madre adorava. E io non nego di aver sempre odiato. Eppure, ora che lei non c’è più la guardo con occhi diversi. Da questo tetto, dove so che lei avverrebbe dato tutta se stessa per poterci salire osservo da una parte la Tour Eiffel, dall’altra Montmartre e questo cielo incommensurabilmente azzurro e penso a lei, a quanto sarebbe stata contenta di essere li con me. E poi sorrido, perché sono certa che avrebbe detto che il mio vestito era troppo corto, troppo trasparente, troppo leggero. Forse vorrei sentire le sue prediche ancora una volta.

LA MIA FAUX FUR ED UNA VISTA PANORAMICA DI PARIGI

La considerazione di oggi non è il look che indossi, ma quello che guardi con gli occhi. Proprio in quel momento, mentre il freddo di una Parigi ventosa mi punzecchiava le gambe nude io sentivo in quegli attimi il profumo dell’autunno. Un autunno che mi sono portata fin qui in Italia. E che ci accompagnerà per i prossimi mesi successivi. Per questo trovo un immancabile must-have la faux fur, meglio se accessoriata con dettagli preziosi, ed abbinata con un abito volants dalla fantasia floreale morbido, corto ma scivolato lungo il corpo. Niente tacchi e delle sneakers sporty chic altrettanto preziose, con dettagli di paillettes nere opache. Una faux fur ed un look come questo può modificare il tuo umore. Anche quando il freddo punge sul corpo mentre i ricordi pungono il cuore.

SHOP NOW IL MIO LOOK

ABITO OVS (QUI)

FAUX FUR TUWE (QUI)

BORSA SECCHIELLO GRANDE LA CARRIE BAG (QUI)

SNEAKERS SPORTY CHIC CON DETTAGLI PAIETTES MARCO TOZZI VIA HSE24.IT (QUI)

Coppola Parisienne No brand

 

faux_fur_tuwe elisabetta_bertolini_fashion_blogger_parigi street_style_pfw_parigi_fashion_week parigi_fashion_week_look marco_tozzi_paillettes_sneakers la_carrie_bag_parigi borsa_secchiello lacarriebag_borsa_secchiello elisabetta_bertolini_blogger_italiane fashion_blogger_italiane_parigi sui_tetti_parigi_vista_panoramica

SHOP NOW IL MIO LOOK

ABITO OVS (QUI)

FAUX FUR TUWE (QUI)

BORSA SECCHIELLO GRANDE LA CARRIE BAG (QUI)

SNEAKERS SPORTY CHIC CON DETTAGLI PAIETTES MARCO TOZZI VIA HSE24.IT (QUI)

Coppola Parisienne No brand

PH CREDITS ALESSIA LO RE

SCOPRI QUI I LOOK DELLE MIE COMPAGNE DI VIAGGIO:

eleonora_milano_icon

alessia_lo_icon

icon_ornella

alessia_icon

Commenti from Facebook

Tags : abbigliamento donna autunno 2016abito ovsabito volants florealealessia lo reautunno inverno 2016 17DREAM TEAM IN PARISelisabetta bertolinifashion blogger biondefashion blogger italianefashion blogger italiane a parigifaux-fur musthave 2016look autunnolook street style parigimarco tozzi hse24moda AI2016moda donnaootdoutfitovs moda donna ai2016parigiparigi fashion weekparisparis haussmann storePFWsneakers paillettes marco tozziterrazza panoramica printempstop fashion bloggertop fashion influencertour eiffel
Elisabetta Bertolini

The author Elisabetta Bertolini

Nata a Cremona nel 1987, Elisabetta Carlotta Bertolini è una blogger e influencer appassionata e fantasiosa, sempre attenta alle ultime tendenze della moda. Diplomata al liceo artistico, alterna la sua vita da blogger fashionista a quella di dolce mamma della piccola Gaia. Il suo blog nasce nel 2013, esattamente il 27 marzo, e in soli due anni si afferma come uno dei più seguiti a livello nazionale e internazionale.

4 Comments

Rispondi a Fabrizia Annulla risposta