close
collage post viaggio budapest

Ho avuto bisogno di un paio di settimane per metabolizzare la mia esperienza di viaggio a Budapest. Tre intensi giorni on the road  in giro per una delle città più belle d’europa. Un viaggio che io e diego stavamo studiano da mesi e che è durato forse troppo poco per essere vissuto appieno. Ma comunque abbastanza per le basse temperature che non siamo soliti a sopportare. Infatti seppure noi viviamo in una città dalla forte umidità, durante l’inverno il picco arriva anche sotto zero ma il termometro non ha mai toccato -15 gradi; neppure di notte.

diego masseroni travel blogger budapest

COME ORGANIZZARE UN VIAGGIO DI COPPIA A BUDAPEST

Abbiamo sopperito al freddo con un abbigliamento da viaggio consigliato per chi decide di esporsi a condizioni climatiche molto basse. E abbiamo pensato anche di noleggiare una macchina prima di partire. Per fare ciò ho fatto una ricerca sul web e ho scoperto il sito liligo.it, spendendo poco abbiamo avuto la possibilità di usufruire di un servizio car rental dall’aeroporto e per tutta la durata del nostro viaggio. Il vantaggio di possedere l’auto a nostra disposizione ha giocato a nostro favore anche per ripararci dal freddo durante le tappe del nostro tour.

Acquistare il servizio sul sito di Liligo.it è semplicissimo. Ci abbiamo messo circa dieci minuti. Consultando la sezione “Auto” direttamente dalla homepage, inserendo data e luogo del ritiro e lo stesso per quanto riguarda la consegna, vieni automaticamente indirizzato ad una lista di possibili autovetture differenziate per modello e prezzo. Ed una serie tra i più famosi marchi di autonoleggio, famosi a livello internazionale come: Hertz, Avis, U-Save. Io ho scelto una city car comoda e moderna come la Suzuki Swift. Facile da guidare anche in centro città. Totale della spesa tasse ed iva inclusa per noi è stato €68.00. Un ottimo prezzo. 

liligo autonoleggio budapest ponte delle catene

interno suzuki swift noleggio auto budapest quale scegliere

viaggio in auto budapest liligo.it

Da casa abbiamo anche scelto la compagnia aerea con la quale volare. Ideale partner di viaggio quando si decide di visitare una città dell’est europa come Budapest o Bucarest è Wizz Air. Partendo da Milano Malpensa con una tariffa a partire da 14,99 (tasse incluse e nessuna spesa aggiuntiva) per chi viaggia solo con il bagaglio a mano; abbiamo prenotato e pagato i voli di andata e ritorno in un solo click sul sito ufficiale. Quello che mi ha particolarmente colpito ed affascinato di Wizz Air è il moderno design degli aerei, e il costo realmente inferiore a qualsiasi altra compagnia aerea con la quale io abbia mai volato.  Ho inoltre scoperto che è possibile usufruire dei servizi di volo Wizz Air verso numerose destinazioni europee a prezzi esclusivi. Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale Wizzair.com

wizz aie budapest milano

 

INFORMAZIONI UTILI PER SOGGIORNARE A BUDAPEST

Budapest è una città divisa su due livelli dal fiume Danubio che in inverno si ghiaccia rendendo il panorama ancora più suggestivo e magico. La parte alta della città, è chiamata Buda, sulla cui cima è situato il Castello, ed è una sorta di parte “vecchia” della città, mentre  a Pest, oltre il Ponte delle Catene sorge una zona più moderna e cosmopolita nonché il centro storico ed un sacco di luoghi interessanti da visitare.

Basilica di Santo Stefano Budapest

 

Durante il nostro soggiorno a Budapest, abbiamo deciso di optare per un nuovo hotel nel centro città di Pest. Una zona tranquilla, vicina a diversi parcheggi privati dove lasciare l’autoveicolo custodito e camminare a piedi. Proprio dalla terrazza panoramica dell’Aria Hotel Budapest, accessibile con ascensore direttamente dal centro benessere, si riflette nelle vetrate la Basilica di Santo Stefano, uno dei dieci luoghi da visitare in città.

Aria Hotel Budapest è un nuovissimo complesso alberghiero di lusso situato nei pressi del Teatro dell’Opera di Budapest e distante una manciata di minuti dalla strada principale dello shopping chiamata: Andrássy útun lungo viale dove passeggiare specchiandosi nelle vetrine dei migliori brand di moda come Gucci, Louis Vuitton, Michael Kors e molti altri. L’hotel, oltre ad essere assolutamente glamour e dal design raffinato si ispira alla musica in ogni suo spazio. Il famoso designer Zoltan Varro crea per le quattro ale dell’hotel boutique, che in tutto conta 48 camere dotate di tutti i confort, uno stile differente ricreando ogni volta un’atmosfera unica. Classica, Jazz, Opera e Contemporanea, sono i quatto concept diffusi tra camere e suite.

 

Colazione Aria Hotel Budapest

 

aperitivo aria hotel budapest

 

Aria Library Hotel Collection

La connessione Wi-Fi è gratuita in tutto l’hotel e per ogni camera è a disposizione un iPad personale sul quale navigare tranquillamente, presso ogni ala dell’albergo ed una macchina del caffè. L’hotel è inoltre provvisto di una magnifica SPA, in camera troverete accappatoio e ciabatte per immergervi totalmente nel relax più totale. Come per tutte le strutture firmate Library Hotel Collection gratuitamente avrete a disposizione una biblioteca dove ricaricare le energie in compagnia di un buon libro o di un cd/DVD musicale. Al mattino, scendendo nella Hall, un abbondante buffet sarà ad attendervi fino alle ore 11.00 am. Tutti i giorni dalle 16,00 alle 18.00 potrete, senza nessun costo aggiuntivo, sorseggiare buon vino e degustare anacardi, frutta e formaggi mentre un musicista si esibirà per tutti gli ospiti dell’hotel al centro del salone principale, appena dopo il desk del ricevimento.

COSA VEDERE IN 72 ORE A BUDAPEST

 

Io e Diego abbiamo calcolato che muovendosi con l’automobile è possibile visitare gran parte della città. Abbiamo selezionato sei punti focali per voi da spalmare su quarantotto ore di soggiorno a Budapest, + una giornata di shopping e libertà alle terme. Come ho scritto online in un mio recente post su Glamour.it i bagni termali sono una forte usanza nella cultura dei cittadini ungheresi. Le Terme Szechenyi sono un’immancabile tappa per chi visita la città.

  • Prima tappa: Piazza deli Eroi, Castello di Varosilget e la Collina del Castello, nonché lo Zoo di Budapest sono tutti posti in un’unica zona. Il nostro consiglio è quello di andarci in macchina. Si può tranquillamente parcheggiare senza dover pagare e sono raggruppati davvero vicino gli uni agli altri cosicché da muoversi in tranquillità anche a piedi. Sempre in questo luogo, tappa obbligata alle Terme di Szechenyi.
  • Seconda tappa: Teatro dell’Opera, Andrássy út, Mercatini (nel periodo natalizio) Sinagoga, Basilica di S.Stefano e Piazza del Parlamento, assieme a tutte le vie limitrofe stanziano la zona del centro dove fare shopping e vedere alcuni tra gli edifici storici dall’architettura più interessante.
  • Terza tappa: Scarpe sul Danubio e Ponte delle Catene. Una vista panoramica sul fiume ed il Castello di Buda in lontananza vi suggestioneranno all’inverosimile. Qui è possibile cenare proprio sulle barche ristorante. Davvero romantico.
  • Quarta tappa: Castello di Buda e la vista sulla città di Pest oltre il Danubio.
  • Quinta tappa: Terror Hàza, Si sviluppa su diversi piani ed un museo dedicato alla storia di Nazismo e Comunismo.
  • Sesta tappa: WestEnd City Center. Vicino alla stazione sorge un gigantesco shopping mall. Qualcosa di meraviglioso per gli amanti dello shopping e dei souvenir.

 

elisabetta bertolini danubio ghiacciato

 

img_1566

 

castello vajddahunyad budapest

 

castello di buda

 

teatro dell'opera budapest

 

Piazza deli eroi budapest

 

architettura gotica Budapest

 

scarpe sulle rive del danubio budapest

COSA MANGIARE A BUDAPEST

Budapest è una città multietnica, non faticherete a trovare un ristorante Giapponese piuttosto che spagnolo o una burgheria. Ciò nonostante per chi ama provare il cibo tradizionale e tipico del posti in cui viaggia, suggerisco di provare il Goulash uno spezzatino di carne molto morbido e gustoso e i Làngos enormi frittelle salate da farcire con carne di diverse tipologie.

Proprio difronte ad Aria Hotel Budapest ho scoperto una burgheria eccezionale che mi ricordava la qualità dei panini Shake Shack. In fila di fianco ci sono un Sushi Restaurant, un Chinese ed un ristorante tipico ungherese.

cosa mangiare a budapest langos
Langos

Il prossimo viaggio sarà a New York, non perdetevelo!

Commenti from Facebook

Tags : Aria Hotel Budapestblog di viaggioblogger di viaggibudapestbudapest on the roadcentri termali budapestcittà d'europacosa mangiare a budapestcosa vedere budapestdie and baths go to budapestdove alloggiare a budapestelisabetta bertolini travelguida di viaggio a budapesthotel a budapestrental car budapestservizi di volo wizztravel bloggerVIAGGIviaggi in est europaviaggi in europaviaggiare con wizz airviaggiare milano budapestvisit budapestVoli economici Milano BudapestWizz Air Milano Budapest
Elisabetta Bertolini

The author Elisabetta Bertolini

Nata a Cremona nel 1987, Elisabetta Carlotta Bertolini è una blogger e influencer appassionata e fantasiosa, sempre attenta alle ultime tendenze della moda. Diplomata al liceo artistico, alterna la sua vita da blogger fashionista a quella di dolce mamma della piccola Gaia. Il suo blog nasce nel 2013, esattamente il 27 marzo, e in soli due anni si afferma come uno dei più seguiti a livello nazionale e internazionale.

10 Comments

Rispondi a Angela Annulla risposta