close
linelmadeinitaly-2

Il “tempo é tutto” forse non é del tutto sbagliato ma niente è tutto senza le influenze esterne. Cosa influenza il nostro tempo? Cosa ci permette di capire se l’orologio sta scorrendo rapido o a rilento? È il piacere, nel fare qualcosa, che scandisce la noia o il divertimento.

L’altra mattina mentre camminavo su e giù tra le strade parallele del quartiere di Crocetta a Torino, nei pressi del luogo dove alloggiavo {Orologio Living Apartments – Corso Alcide De Gasperi, 41} osservavo la vita delle persone tra il mercati rionali e l’andirivieni del traffico, il suono del vociferare assurdo di un giovedì mattina in cui il caldo non ha ancora attecchito sull’asfalto e la pelle. Appena fuori dal traffico del centro storico. In questa zona che possiamo paragonare ad una Notting Hill del torinese, sono ubicati due mercati rionali: Santa Rita e Crocetta. Proprio ai poli estremi di Corso De Gasperi. 

Lì fermando quello che era il mio tempo, ho  rallentato il passo e sono uscita dal caos soffermandomi in qualche via tra profumi e ricordi. Stavo usando lo scorrere delle lancette per stanziarne di nuovi; solo miei.

Quanta vita c’è nell’introspezione di noi stessi? tanta quanta ce n’è nel dolore. Quando arriva il momento di farlo entrare, accettarlo e andare avanti.  Così come si accettano quelle ferite invisibili da ancorate al passato.

Mi stavo portando avanti, dentro di me, delle domande profonde le cui non-risposte mi lasciavano in sospeso. Con il viaggio, il confronto e l’apertura mentale a non precludersi niente, a non mettere mai paletti a porgere le mani anziché metterle avanti come un muro si trova sempre la strada per la serenità. Quella che cerco da una vita. Quella che è difficile da trovare viaggiando in solitaria, dormendo in un letto vuoto, respirando a fatica.

Voglio pensare che la mia serenità  sia in ascesa, indipendentemente dagli addio che siamo obbligati a dire sul nostro cammino, o i chilometri che maciniamo alle nostre spalle.

elisabetta_bertolini_ferite

“Ferite invisibili da ancorare al passato”

inquietudine

“Inseguire le tue inquietudini non e’ il mio destino”

 

 

orologio_living_apartment_torino

 

 

quartiere_crocetta_torino

torino

torino_crocetta

lorologio_living_apartments

living_apartments_torino

Commenti from Facebook

Tags : about meCorso Alcide de Gasperi Torinoelisabetta bertoliniil tempoOrologio Living ApartmentstorinoTorino Crocettavivere Torino
Amministratore

The author Amministratore

Leave a Response