close
sabbia_nera_tenerife_canarie

Acque oceaniche, colline verdeggianti, dune desertiche e fiori variopinti. Tenerife è proprio l’isola di pace, sorretta tra mare e terra, che appare nelle cartoline. I turisti sanno già cosa aspettarsi quando giungono sull’isola: essendo parte dell’idillico arcipelago delle isole Canarie, come Fuerteventura o Lanzarote, questa località gode di un clima mite tutto l’anno – al punto da essere soprannominata “l’isola dell’eterna primavera” – e dispone, per tale ragione, delle condizioni necessarie per lo svolgimento di attività.  

Il turista medio che visita Tenerife è infatti dinamico e sa che, ovunque esso ponga lo sguardo, troverà una nuova opportunità di divertimento e svago o una nuova sfida, ad alta tensione, da intraprendere.  

Per coloro a cui non fosse nota l’indole indomita di questa bellissima località, abbiamo una serie di suggerimenti da sottoporvi. Potendo disporre di una vastissima varietà di biosfere territoriali ed di diversi ecosistemi, Tenerife può infatti offrire ai suoi visitatori diverse esperienze di vacanza. Ecco alcune incredibili offerte last minute per le Canarie con Voyage privè. 

Da un lato, troviamo cime altissime da esplorare con percorsi di trekking o lunghe passeggiate; dall’altro cale di sabbia dorata su cui distendersi e abbrustolirsi al sole. Se siete amanti dello sport o del movimento, i tour operator locali avranno diversi attività da proporvi, come immersioni, voli con il parapendio o giri in moto d’acqua. Se, invece, le attività sportive non sono di vostro gradimento, potete dedicarvi all’unica missione che vi siete promessi di perseguire: quella di rientrare a casa con un’invidiabile tintarella. Le spiagge di Tenerife sono tra le più belle dell’intero arcipelago e molti sono i resort in cui potersi coccolare con massaggi estetici o trattamenti idroterapici.  

Prendendo in considerazione ognuno di questi bisogni, abbiamo raccolto una serie di informazioni circa le cose che proprio non potete perdervi durante un soggiorno sull’isola. Nella guida sottostante tutto quello che c’è da sapere per godere al meglio dei vostri giorni a Tenerife.  

 

tenerife_wild
Tenerife Wild

 

Montagne e punti panoramici  

Partiamo dalle montagne. Come abbiamo detto, Tenerife dispone di paesaggi bellissimi, sia che la si voglia osservare dal basso di un distesa di sabbia, sia che la si voglia ammirare dalla cima di una montagna.  

In entrambi i casi, riteniamo comunque doveroso raggiungere il Teide. Questo antico vulcano, considerato in antichità espressione terrena del divino, rappresenta infatti l’area più rilevante, dal punto di vista storico e geologico, di tutta l’isola. Lo si può raggiungere con un tour escursionistico, attraverso percorsi di trekking, o autonomamente avviandosi prima in macchina e poi a piedi. Il Teide è, inoltre, la montagna più alta della Spagna: noi vi consigliamo di raggiungerla per godere di scorci incantevoli e di un panorama fantastico.  

Un’altra area verde da tenere d’occhio è quella di Anaga, situati sul versante nord ovest dell’isola. Il Massiccio di Anaga è dal 2005 Riserva della Biosfera: se cercate un posto dove poter osservare la flora e la fauna del posto non potete che spostarvi qui. Lo spazio circostante è popolato da piccoli villaggi molto caratteristici e borghi graziosi interessanti da visitare.   

Mare e spiagge  

Le spiagge costituiscono la principale attrazione turistica di Tenerife, che resta comunque una località balneare. La più famosa tra queste è quella di Las Teresitas, una spiaggia che ricorda un po’ quelle tropicali poiché fatta di sabbia dorata e circondata da altissime palme. Gli scatti più belli li otterrete sicuramente qui. In termini di bellezza, viene seguita immediatamente dalla spiaggia dell’Abama. Questa è un piccolissimo stabilimento balneare riservato solo agli ospiti dell’hotel vicino ed è un vero peccato poiché, per quelli che hanno avuto il piacere di poterne usufruire, resta forse la più bella dell’isola. Si tratta di una piccolissima cala di spiaggia bianca che, essendo ristretta ad un numero limitato di persone, offre ai suoi bagnanti una tranquillità incredibile, un mare cristallino e ogni comfort possibile.  Molto carine anche le spiagge di Costa Adeje, tra cui compaiono Playa del Duque e Playa del Bobo Playa de Los Cristianos – nell’omonima zona – è invece considerata la principale spiaggia del centro cittadino.  

Musei  

Chiaramente, essendo Tenerife una località prediletta soprattutto per sole e mare, i musei qui sono poco frequentati. Eppure ci sono e offrono una vasta conoscenza degli usi e costumi del posto, quasi sempre legati al mare e ad una storia isolana popolati di naviganti e marinai. Tra questi vi suggeriamo di raggiungere la cittadina di Santa Cruz, al Nord, per il Museo della Natura e dell’Uomo: uno spazio molto interessante dedicato all’archeologia e alla natura del posto. Il Museo delle Belle Arti ospita, invece, una delle più vaste e affascinanti esposizioni di pittura degli artisti canari e spagnoli più importanti.  

 

auditorium_tenerife

 

 

Altre zone da visitare 

Tra le zone da visitare compare sicuramente La Laguna, un borgo storico molto carino inserito dall’Unesco nei siti Patrimoni dell’Umanità. Il centro storico di questo quartiere è davvero molto grazioso, costellato di bistrò, localini e palazzi storici molto importanti per apprendere qualcosa sull’architettura canaria. 

A proposito di architettura, non possiamo non citare La Orotava, dove risiedono antiche dimore aristocratiche, esempi di architettura castigliana, strade caratterizzate da ciottoli e tanti localini in cui fermarsi a bere qualcosa in compagnia.  Las Americas è invece la zona dove c’è più movimento di sera e quella dove si concentrano le attività della vita notturna: qui troverete locali di tendenza e discoteche, ma anche boutique e negozietti dove cedere allo shopping.  

Per i ristoranti migliori, vi suggeriamo di recarvi a Puerto De La Cruz: la zona del porticciolo è costeggiate da un numero sempre più in crescita di ristoranti dove poter assaggiare le specialità del posto – come la paella o il jamon – o assaggiare i piatti a base del pescato del giorno.  

A Los Gigantesci si reca per vedere le bellissime scogliere che si innalzano a 600 metri dal mare, a Masca invece per rubare gli scatti panoramici più belli all’isola.  

Vi suggeriamo di dare una svolta avventurosa alla vostra villeggiatura facendo visita al Siam Parc, un enorme parco acquatico che appare quasi come un antico villaggio orientale. Qui troverete enormi vasche con onde, spiagge bellissime, scivoli kamikaze e altre divertenti attrazioni.  

Un’ultima cosa curiosa da vedere è infine Il Drago Millenario, un albero antichissimo a cui qualcuno attribuisce proprietà mistiche e un valore sacro.  

 

Commenti from Facebook

Tags : Arcipelago CanarieCanarieCosa fare a TenerifeCosa vedere a TenerifeEstate a Tenerifeguida di TenerifePatrimonio Unescospiaggia TenerifeTenerife ViaggiVacanze TenerifeViaggi CanarieVisit Tenerife
Elisabetta Bertolini

The author Elisabetta Bertolini

Nata a Cremona nel 1987, Elisabetta Carlotta Bertolini è una blogger e influencer appassionata e fantasiosa, sempre attenta alle ultime tendenze della moda. Diplomata al liceo artistico, alterna la sua vita da blogger fashionista a quella di dolce mamma della piccola Gaia. Il suo blog nasce nel 2013, esattamente il 27 marzo, e in soli due anni si afferma come uno dei più seguiti a livello nazionale e internazionale.

1 Comment

Leave a Response